Sognando il Giappone

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2011 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A San Francisco cable car holds 60 people. This blog was viewed about 2.700 times in 2011. If it were a cable car, it would take about 45 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Ormai è passato diverso tempo, sia dal mio ultimo post, sia dall’articolo sugli O-bento. Fortunatamente la mia cucina da allora è migliorata ^__^
Bhè qualcuno si lamenta sempre che metto poco sale, ma niente di preoccupante.
Ancora non è stato male nessuno, e la cucina regge i colpi ^///^
Ogni tanto mi diletto in esperimenti culinari orientali, io e la mia piccola congrega di amiche “pazze” ci abbuffiamo con cose semplici e buone,  principalmente come nodless e onighiri, o altre cose semplici e abbastanza veloci da realizzare, a volte anche fantastici ravioli cinesi, ma purtroppo questi non li ho mai fatti, prometto che prima o poi imparerò!
Tempo fa, però ho trovato dei video interessanti, sulla cucina giapponese,  in ogni filmato viene presentata una ricetta made in Japan. Incuriosita, non ho proprio resistito, con l’aiuto delle solite amiche fidate, abbiamo provato a ricreare più o meno una buona parte delle pietanze per il bento. Purtroppo magiando a casa non abbiamo avuto l’occasione di usare i nostri obento a due scomparti con gli hashi (le bacchette). Ufff.
Il risultato è stato piuttosto buono. Purtroppo alcuni ingredienti possono essere difficili da reperire, ma nei maggiori supermerati si possono trovare, come la salsa di soia ;) o i fogli di alga nori e riso per sushi, magari un salto in un negozio cinese potrebbe rendere meno complicati gli acquisti; oppure, se siete dei maghi infallibili negli acquisti on-line, siete a posto! In rete ci sono una miriade di siti in cui poter fare buone spese. :D

Ricetta per Bento

Itadakimasu!

 

Fonte Cooking With Dog

Fujiyama

Posted on: aprile 21, 2009

Fuji-chan o semplicemente Monte Fuji,

È la montagna più alta del Giappone, ma a essere precisi non è proprio una montagna, piuttosto un vulcano!

La vetta è innevata per dieci mesi all’anno ed è un’icona del paese. I giapponesi lo considerano sacro tanto ritenere un obbligo almeno un pellegrinaggio sulle sue pendici nella vita.

Come monte è iponente e allo stesso tempo un’opera di bellezza naturale.

FMA2

Posted on: aprile 17, 2009

E iniziata la scorsa settimana la nuave serie di FullMetal alchemist un anime nato, come tanti, dal successo del manga, dalle mani di Hiromu Arakawa. La prima serie dell’anime è stata riconosciuta sia in Giappone che da noi come in altri tanti paesi per cui si è deciso di produrre una seconda. Per il momento si può vederlo legalmente solo in madrepatria, ma ai giorni d’oggi, con le tecnologie che ci troviamo tra le mani… ;) bhè XD

Per il momento sono stati trasmessi solo i primi due episodi sulla tv giapponese, quindi se tentate una piccola ricerca per soddisfare la vostra curiosità non ne troverete di più!

Ogni nuovo episodio dovrebbe essere trasmesso di lunedì.

Info a riguardo sia su KomicsJam

Mi stavo dimenticando…BUONA PASQUAAAAAAA!!!
Vorrei augurare una Buona Pasqua a tutti, in particolar modo a tutti coloro che hanno sofferto e che soffrono per il terribile terremoto in Abruzzo.

Dopo tutto quello che è accaduto negli ultimi giorni in Abruzzo siete curiosi di provare l’esperienza di un vero terremoto magnitudo 7 come quello di Kobe, a Kanagawa del 1995, esiste un museo dove c’è un simulatore che permette di farlo. Se siete in Giappone, al Sogobosai Center. Mentre, se siete un pò più fifoni come me, potete vedere in questa pagina, il video di una simulazione.

Terremoto

Posted on: aprile 6, 2009

La maggior parte orientale dell’Italia è considerata terra a rischio sismico, ma molti non sanno che il Giappone è uno dei paesi più colpiti dai terremoti in tutto il mondo. Ogni cinque minuti in Giappone si verificano scosse sismiche, e nel Paese si registra circa il 20% dei terremoti di tutto il mondo. Si conta nell’arco di un anno fino a 1000 terremoti di “piccola” portata, in media non superano il valore 4 della scala magnitudo, ma abbastanza forti da far cadere gli oggetti dai mobili.
Nella storia del Giappone i terremoti più devastanti sono stati a Yokohama, 1 settembre 1923, 200000 vittime; e quello nel 1995, la cui intensità superò il settimo grado della scala Richter, colpì la città di Kobe, uccidendo 5000 persone.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.