Sognando il Giappone

La leggenda di Otori

Posted on: giugno 16, 2008

Il cervo che sposa

il trifoglio d’autunno

genera un solo cucciolo

e questo mio cucciolo

-cerbiatto solitario-

inizia un lungo viaggio

con l’erba per guanciale

(Manyoshu, vol. 9, n. 1970) 

Questa poesia di Hiroaki Sato e tradotta in lingua inglese da Burton Watson, The Country of the Eight Islands che apre “La leggenda di Otori”.

Si tratta di un romanzo di Lian Hearn alias Gillian Rubinsten, autrice australiana di origini inglesi.

Affascinata come molti, alla cultura e alla lingua del Giappone, prima di scrivere questo romanzo ha passato diversi anni in più viaggi nelle terre del sol levante.

La leggenda di Otori è una triologia composta dai libri:

  1. La leggenda di Otori
  2. Il viaggio di Takeo
  3. L’ultima luna

Il romanzo si svolge in terre antiche del Giappone feudale. La lettura è scorrevole e piacevole. Le pagine corrono senza accorgersene, tra le terre dell’Oriente, tribù, clan, complotti, sentimenti, profumi e serate ad ammirare il cielo. Questo e tanto altro vi aspetta tra le pagine di questo romanzo ambientato nell’antico Giappone.

Un’opinione del libro. Attenzione! Viene svelata parte delle trama.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: